Facebook icon   Twitter icon   

Benvenuto in Riforma economica.it

Riforma economica.it è un sito di libera divulgazione. E' stato creato allo scopo di diffondere in rete la proposta di riforma economico previdenziale ideata da Giuliano Brighenti. Tale modello, se applicato alla lettera, è in grado di abbattere il debito pubblico, riaprire il mercato del lavoro alle giovani generazioni e riportare il pensionamento di ciascun cittadino a 35 anni di contributi versati, in uno scenario economico rinnovato e ripulito dalla attuale eccessiva speculazione finanziaria. Il modello finirà per mettere a nudo l'incapacità e inutilità della politica sul problema debito pubblico, dove tutti affermano cosa ci sia da fare ma nessuno dice mai come. Nel sito troverai inoltre notizie e video sulle azioni da attivista politico compiute sempre da Giuliano Brighenti. Buona navigazione.

Video presentazione della proposta

Durata: 34':55''

A quanto ammonta attualmente il debito?



Con questo “orologio”, l’Istituto Bruno Leoni rende accessibile a tutti la mostruosità del nostro debito pubblico, che poi dà la misura sia dell’irresponsabilità della nostra classe politica, sia degli oggettivi vincoli di finanza pubblica a cui il nostro paese deve sottostare. L’orologio aggiorna ogni 3 secondi la stima dello stock di debito, che si basa su – e viene continuamente corretta con – i rapporti mensili della Banca d’Italia.

Per ulteriori informazioni sul contatore del debito pubblico elaborato dall'Istituto Bruno Leoni vai al seguente link: http://www.brunoleoni.it/il-debito-pubblico-sul-tuo-sito


Condividi questo articolo:

Introduzione alla proposta

La domanda principale che noi attualmente ci siamo posti è la seguente:

"Perchè lo Stato non dovrebbe permettere che si creino condizioni favorevoli per tutti, esso compreso?"

Essendo questa una proposta di riforma del welfare chiaramente strutturale e certamente in grado di risolvere tutti i problemi contingenti alla radice, desideriamo che questo modello si diffonda il più possibile per poterlo poi dibattere pubblicamente, pensando che l'azzeramento del debito pubblico e l'abbattimento della pressione fiscale siano una ragione di vita.

L'obiettivo principale di questa proposta è sfruttare gli attuali 145mld€ che ad oggi stiamo gettando annualmente via sul mercato mondiale, e che dopo l'azzeramento totale del debito potranno diventare a credito d'imposta e non più a debito.

Si ritiene inoltre determinante mettere in evidenza che:

Tutti i dipendenti che in modo diretto sottoscriveranno questa formula previdenziale ed economica, saranno totalmente esenti da spese, poiché questa formula finirà per autofinanziarsi completamente.

In sintesi il meccanismo è il seguente:


Condividi questo articolo:

Premessa.pdf

Introduzione sintetica al meccanismo della proposta.

Scarica

Schema guida.pdf

Lo schema con tutti i passaggi della proposta.

Scarica

Riforma economica.pdf

La documentazione completa della proposta.

Scarica

L'ultima azione di Giuliano Brighenti

Decreto ingiuntivo contro INPS per rimborso inflazione sulla pensione di Giuliano Brighenti

Valutata la sentenza della Corte Costituzionale (Sentenza 70/2015) che ha inibito il blocco delle indicizzazioni all'inflazione delle pensioni negli anni 2012 e 2013 previsto dalla Legge Fornero (ad oggi allargato anche ai successivi anni 2014 e 2015), ci siamo recati nello studio legale genovese dell'Avvocato Dott. Andrea Rossi Tortarolo, inziando l'iter legale di ricorso, culminato con il Decreto ingiuntivo del Tribunale di Genova (n. 1303/2015 del 04/09/2015 - RG. n. 3595/2015) che obbliga l'INPS a corrispondere l'intero adeguamento all'inflazione della pensione di Giuliano Brighenti.

Leggi tutto...

News

Canale YouTube Riforma economica.it

Riforma economica.it ha twittato:

"Con questa proposta, il denaro diventerà strumento per rendere la vita di tutti globalmente migliore."